loading...

Recensione Boss DS-1 Distortion

Recensione Boss DS-1 Distortion

Boss DS-1 distortion

Buongiorno a tutti,
ci occuperemo oggi della recensione del Boss DS-1 Distortion, uno dei pedali distorsori più utilizzati in assoluto sin dal 1978, anno di inizio della sua produzione.

Prima dell’uscita del Boss DS-1 Distortion i pedali distorsori erano caratterizzati da una timbrica aspra e ronzante, con suoni impastati a causa di valori elevati di guadagno. Grazie ai progettisti Boss, venne realizzato un circuito con guadagno veloce e tagliente, e suoni ricchi di armoniche. Il suono che ne venne fuori è ancora ricercato da band che vogliono riprodurre il classico sound degli anni 70 e 80.

Iniziamo subito la recensione del Boss DS-1 Distortion analizzando nel dettaglio le sue funzionalità e caratteristiche.

Funzionalità e controlli disponibili

Il Boss DS-1 Distortion è caratterizzato da un interfaccia abbastanza sintetica, simile a quella del Boss SD-1 Super Overdrive, composta da solo tre manopole, che però permettono di dare alla propria chitarra diverse caratteristiche timbriche.

La manopola TONE si occupa di regolare il tono della distorsione. Ruotando la manopola in senso orario vengono enfatizzate le frequenze acute, mentre ruotandola in senso antiorario le frequenze basse. Grazie a questa manopola si possono ottenere differenti varietà di suoni.

La manopola centrale LEVEL permette di regolare il livello dell’effetto. Per una regolazione ottimale occorre regolare la manopola in modo che non ci sia differenza di volume tra l’effetto e il suono della chitarra.

La manopola DIST permette di regolare la quantità di distorsione. Ruotando la manopola in senso orario si crea una profonda distorsione e aumenta il sustain.

Vi mostriamo adesso alcuni esempi di settaggi suddivisi per genere o tipologia di suono che si vuole ottenere.

Boss DS-1 distortion Esempi settaggi

Specifiche tecniche

Livello nominale di input: -20 dBu
Livello nominale di output: -20 dBu
Impedenza input:
 470 MΩ
Impedenza output: 1 kΩ
Connettori: INPUT Jack, OUTPUT Jack, AC Adaptor Jack (DC 9 V)
Alimentazione: Batteria 9 V o alimentatore (PSA series)
Corrente assorbita: 4 mA (DC 9 V)
Accessori: Batteria 9 V (6F22/9 V), manuale d’uso
Peso: 400 g
Durata batteria: 90 ore circa

Considerazioni finali

Concludiamo la recensione del Boss DS-1 Distortion come sempre alcune considerazioni finali.

Il pedale risulta molto versatile e permette di creare molti suoni differenti, da crunch leggeri a distorsioni più pesanti. E’ possibile utilizzarlo anche come pedale buffer. L’attacco rimane definito anche aumentando il livello di distorsione.

Tuttavia è necessario perdere un pò di tempo nel settaggio del giusto rapporto tra le manopole Tone e Dist per riuscire a trovare il suono perfetto.

A livello costruttivo è un pedale solido e robusto e risulta molto semplice da utilizzare, anche per i più negati.

Il Boss DS-1 Distortion è stato utilizzato da moltissimi artisti famosi tra cui John Frusciante, Steve Vai, Joe Satriani, Kurt Cobain, Dave Navarro e molti altri ancora.

Sicuramente lo consigliamo a coloro che cercano un distorsore dall’ottimo rapporto qualità prezzo per poter suonare rock fino ad arrivare al metal.

Il Boss DS-1 Distortion è possibile trovarlo nuovo ad un prezzo che varia dai 50 ai 60 € mentre per l’usato intorno ai 30 €.

Grazie per aver letto questa recensione del Boss DS-1 Distortion, e se l’hai trovata utile ti invitiamo a condividerla. Nel frattempo vi lasciamo ad alcuni video per ascoltare le varie sonorità di questo classico distorsore.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.