loading...

Recensione Vitoos Heavy Rock

Buongiorno a tutti,

oggi vi proponiamo la recensione del Vitoos Heavy Rock, un mini amplificatore a cuffie, made in Hong Kong, adatto ai chitarristi che necessitano di uno strumento che gli permetta di poter suonare ovunque, con le proprie cuffie, senza disturbare le persone che ci sono attorno.

Grazie alle sue dimensioni ridotte può essere facilmente portato con se in modo da potersi esercitare anche in viaggio.

Per utilizzarlo è necessario inserirlo direttamente nell’entrata jack della propria chitarra e collegare le cuffie all’entrata apposita.

Assieme al dispositivo, nella confezione è incluso anche uno splitter per le cuffie, un cavo maschio a maschio per collegare un dispositivo esterno e un cavetto usb per la ricarica.

Partiamo subito con la recensione del Vitoos Heavy Rock analizzandone gli aspetti tecnici e sonori.

Controlli disponibili

regolazioni Vitoos Heavy RockIl Vitoos Heavy Rock è dotato di uscita per le collegare le proprie cuffie, un ingresso per collegare una sorgente audio esterna in modo da poter suonare sulle proprie basi, un controllo DRIVE, un controllo TONE, un controllo VOL, un pulsante di accensione e un ingresso per il connettore usb di ricarica.

Vista frontale Vitoos Heavy RockIl controllo “DRIVE” permette di regolare la quantità di overdrive/distorsione da utilizzare mentre si suona. Con la regolazione al minimo si ha un leggero overdrive mentre regolando la manopola al massimo si raggiunge una distorsione potente.

Il controllo “TONE” permette di regolare il tono dello strumento.

Il controllo “VOL” permette di regolare il volume dello strumento.

I quattro led blu indicano la quantità di carica disponibile nel dispositivo, 1 luce indica che il dispositivo è acceso, 2 luci indicano che il dispositivo ha una carica compresa fra lo 0% e il 49%, 3 luci ad una carica compresa tra il 50% e il 79% e infine 4 luci corrispondono ad una carica compresa fra l’80% e il 100%.

Il Vitoos Heavy Rock è dotato di una batteria al litio ricaricabile integrata e può essere ricaricato tramite l’apposito cavetto USB incluso.

Considerazioni finali

Jack Vitoos Heavy RockTerminiamo la recensione del Vitoos Heavy Rock con alcune considerazioni personali.

L’acquisto di questo dispositivo è dovuto sopratutto al fatto di poterlo utilizzare in viaggio e sopratutto per non disturbare i vicini di casa. Grazie alle dimensioni ridotte è possibile suonare ovunque, anche al parco o in treno.

A livello sonoro il suono che esce fuori dal Vitoos Heavy Rock non è male se utilizzato distorto. L’unico neo è che non è possibile suonare in clean in quanto anche con la manopola drive al minimo si sente il suono leggermente distorto. Questo per alcuni può essere un problema ma dato che il nome è Heavy Rock penso che sia anche normale che abbia un suono distorto anche al minimo.

Una cosa che potrebbe risultare scomoda per alcuni è il fatto di non poter richiudere il jack da 6,35 mm al fine di non farlo sporgere verso l’esterno quando il dispositivo non è utilizzato, come invece è possibile con il suo diretto concorrente Vox Amplug.

Un punto forte del Vitoos Heavy Rock consiste sicuramente nel fatto che non necessita di batterie usa e getta in quanto è dotato di batteria al litio ricaricabile tramite mini usb.

In generale come rapporto qualità prezzo il Vitoos Heavy Rock è un ottimo prodotto ed è possibile acquistarlo nuovo a meno di 20 euro su Amazon a questo link.

Grazie per aver letto la recensione del Vitoos Heavy Rock e se l’hai trovata utile ti invitiamo a condividerla.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.